Manciano è uno dei principali comuni della Maremma Toscana, un paesino ricco di fascino e storia, noto anche come “Manciano dalla Bella Insegna, Capo dei Ladri e Spia della Maremma”, per il suo passato caratterizzato dalla presenza dei Briganti, che si nascondevano nei folti boschi e per il panorama offerto dal suo centro storico, che spazia dal mare alla montagna.

Il paesino di Manciano è certamente un luogo indimenticabile per tutti gli amanti della cultura e della storia, che qui avranno la possibilità di scoprire monumenti ed edifici antichi di grande rilievo, ma anche di ammirare panorami mozzafiato.

La storia del borgo inizia in epoca medievale, precisamente con la famiglia degli Aldobrandeschi, che fece erigere la Rocca, oggi simbolo del paese, successivamente Manciano passò sotto il controllo della famiglia dei conti Orsini, della Repubblica di Siena ed infine del Granducato di Toscana.

Molti sono i monumenti che si potranno visitare a Manciano, ricordiamo certamente la Chiesa di San Leonardo, edificata in epoca medievale, la chiesa della Santissima Annunziata, edificata al di fuori della cerchia muraria e quasi completamente restaurata nel corso del XIX secolo, la Torre dell’Orologio, edificata in epoca rinascimentale, le mura di cinta, erette a partire dal 1200, sotto il controllo della famiglia degli Aldobrandeschi, cingono quasi tutto il centro storico, e comprendono due torri di avvistamento e varie porte di accesso,la Fontana di Piazza Garibaldi, in stile liberty, realizzata su progetto dell’architetto locale Rosignoli la Rocca Aldobrandesca, il principale edificio storico di Manciano, risalente al periodo medievale, si affianca ad una torre, è sede degli uffici comunali.